Dom. Dic 8th, 2019

Solutionweb

Siti internet Vicenza e provincia

‘Odiare costa caro’

1 min read

Superate le 24000 segnalazioni, responsabili progetto incontrano Facebook per progetti comuni

Lanciata da pochi giorni, l’iniziativa ‘Odiare ti costa’, promossa dall’associazione Tlon e dallo studio legale Wildside di Cathy La Torre per perseguire, in sede civile, diffamazioni, calunnie e minacce lanciate attraverso internet, in particolare sui social, ha già raccolto 24mila segnalazioni.

“In questi giorni – dice La Torre – abbiamo avuto anche molte intimidazioni. Questo significa che gli odiatori hanno paura e fanno bene ad averne. C’è molto lavoro da fare ed è arrivato il momento di farlo”.

I responsabili del progetto, insieme alla scrittrice Michela Murgia, hanno incontrato Facebook Italia. “Facebook – dice La Torre – sosterrà le attività di sensibilizzazione sull’odio in rete, insieme lavoreremo al modo più efficace per implementare e migliorare il sistema delle segnalazioni e da subito sarà attivato un canale di segnalazione dei commenti diffamatori o d’odio da parte di ‘Odiare Ti Costa’ a Facebook per la loro rimozione”.

Inoltre verrà strutturata anche in Italia una procedura prevista dal Codice di Condotta sottoscritto dalle principali piattaforme social con la Commissione Europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © Solutionweb All rights reserved.