Dom. Dic 8th, 2019

Solutionweb

Siti internet Vicenza e provincia

Ecco il nuovo Samsung Galaxy S11 Plus

3 min read

Sarà un modello molto interessante, evoluto nell’hardware così come nel design e con tutto ciò che potremmo definire con “lo stato dell’arte al servizio del mobile”: Samsung Galaxy s11, farà il proprio debutto nell’anno prossimo molto probabilmente verso la primavera andando a installarsi in vetta al catalogo. Le prime indiscrezioni riguardano soprattutto la parte relativa al processore, alla fotocamera e al design. Facciamo un po’ di ordine.

Ecco il riassunto di tutte le caratteristiche tecniche, le funzionalità software, le voci sul design e infine il possibile prezzo e uscita del top di gamma in arrivo.

Per quanto riguarda la scheda tecnica non possiamo che riferirci al modello precedente con uno schermo che dovrebbe essere di tipo pannello AMOLED dinamico con un rapporto in 19:9 e una densità di 550 pixel per pollice quadrato con una risoluzione che dovrebbe rimanere da 1440 x 3040 pixel e una diagonale di circa 6,5 pollici.

Il cellulare dovrebbe essere governato dal processore proprietario Samsung Exynos 9830 caratterizzato da un processo produttivo di 7nm dato quello da 5nm uscirebbe l’anno dopo, nel 2021. Non dovrebbe modificarsi la RAM di base partendo da 8 GB spingendosi però fino a 12 GB mentre lo spazio di archiviazione interna dovrebbe partire da 128 fino a 1 TB con la possibilità di espansione via micro SD.

Non dovrebbe cambiare la configurazione della fotocamera digitale posteriore che sarebbe quella vista anche a bordo del S 10 dunque quattro occhi con sensore principale con apertura variabile, uno grandangolare, uno con lente con zoom ottico e infine un 3D ToF che catturerebbe tutte le informazioni sulla scena.

Senza dubbio doppia la fotocamera frontale per selfie con sensore secondario per sfocare lo sfondo così come la connessione 5G nativa per collegarsi ai network di nuova generazione, chip NFC e una batteria di oltre 4000mAh con ricarica veloce e senza fili.

Il nuovo terminale sarà dotato di sistema operativo Android 10 Q con l’interfaccia proprietaria One Ui, ci sarà la già citata condivisione della batteria così come la ricarica veloce senza fili e il sistema Samsung Pay per il pagamento sicuro e senza fili a contatto. Inevitabile che la fotocamera posteriore darà il meglio di sé puntando dritta alla vetta delle classifiche di settore con DxOMark sfruttando grandangolo, zoom e performance notturne. Inoltre, ci sarà sempre la videoregistrazione 4k fluida sia lo slow motion ad alta definizione. Infine, come già detto, spazio alla ricarica rapida della batteria wireless e con condivisione della carica.

Il design sarà un mix tra l’altro top di gamma imminente Samsung Galaxy Note 10 e il già noto Samsung Galaxy S 10 Plus con la soluzione ben nota Infinity Display-O con bordi arrotondati sui lati lunghi e limitati al minimo su quelli superiore e inferiore. I sensori fotografici posteriori saranno orientati in verticale, lo scanner delle impronte digitali sarebbe sotto lo schermo con i tasti fisici posizionati sul lato sinistro.

Visti i precedenti e visto che i coreani difficilmente variano in modo troppo sensibile la politica dei costi, possiamo ipotizzare che il prezzo del futuro terminale sarà di 1029 euro per la versione da 8 GB RAM e 128 GB interna, 1279 euro per la  8 GB e 512 GB infine 1639 euro per la 12 GB e 1 TB. L’uscita dovrebbe corrispondere con il mese di marzo 2020 inoltrato.

Copyright © Solutionweb All rights reserved.