Dom. Dic 8th, 2019

Solutionweb

Siti internet Vicenza e provincia

Cambiamenti algoritmo Google

1 min read
White Hat SEO Black Hat

Local SEO Social Media e SEO

Google aggiorna di tanto in tanto il suo algoritmo, raffinandolo sempre più, per dare agli utenti risultati migliori ed evitare la manipolazione dei risultati da parte dei SEO meno corretti (vedi Black Hat) e di presentare tra i primi risultati le pagine che diano effettivamente un valore agli utenti.

Alcuni tra i più significativi sono stati Google Panda nel 2011 e Google Penguin nel 2012, quest’ultimo particolarmente rilevante poiché riguarda i link in ingresso di un sito. Essi hanno arginato alcuni fenomeni come la produzione di contenuti di scarso valore o la partecipazione a schemi di link al fine di manipolare il PageRank, penalizzando diversi siti nei risultati di ricerca.

Il 22 maggio 2013 è stato rilasciato l’aggiornamento Penguin 2.0, un ulteriore sviluppo di Penguin, reso maggiormente sofisticato. In un video, apparso il 13 maggio del 2013 (pochi giorni prima del rilascio di Penguin 2.0) Matt Cutts, l’ingegnere a capo del team anti spam di Google, descrive ciò che bisognava aspettarsi nei mesi seguenti:

A settembre 2013, Google ha aggiunto un altro “animale” al suo zoo: Google Hummingbird (Colibrì), che migliora l’analisi semantica delle query di ricerca. L’aggiornamento è stato lanciato soprattutto al fine di interpretare meglio le query fatte mediante ricerca vocale (in genere più lunghe ed in linguaggio naturale piuttosto che per parole chiave), ora largamente utilizzata grazie alla crescente diffusione dei dispositivi mobili.

Copyright © Solutionweb All rights reserved.