News - Solutionweb

+39 345 765 2094
www.solutionweb.biz
8.30 - 18.30
Vai ai contenuti

Chrome pianifica blocco download non sicuri

Solutionweb
Pubblicato da in Novità · 19 Febbraio 2020


Il team di sviluppo di Google Chrome prosegue nella implementazione della sua strategia di rendere il browser più sicuro e la navigazione web degli utenti.
Il browser inizierà dunque a bloccare quelli che vengono definiti dall’azienda “mixed content downloads”, cioè i download non Https avviati su pagine sicure, in coerenza con l’intenzione annunciata di perseguire un approccio teso a bloccare tutte le risorse secondarie non sicure sulle pagine sicure.
I file scaricati in modo non sicuro rappresentano un rischio per la sicurezza e la privacy degli utenti. Ad esempio, i programmi scaricati in modo non sicuro potrebbero essere scambiati con malware da parte di malintenzionati; oppure, i cyber-attacker potrebbero leggere informazioni riservate, quali estratti conto bancari, se questi sono scaricati in modo non sicuro.
Per far fronte a questi rischi, Google intende arrivare alla rimozione del supporto per download non sicuri in Chrome. Tuttavia, questo è un processo che avverrà gradualmente.
Come primo passo, Google si è focalizzata sui download non sicuri avviati su pagine sicure. Questi casi sono particolarmente preoccupanti, dichiara la società di Mountain View, perché Chrome attualmente non fornisce alcuna indicazione all'utente che la privacy e la sicurezza siano a rischio.
A partire da Chrome 82, che sarà rilasciato ad aprile 2020, Chrome inizierà gradualmente a mettere in guardia e successivamente a bloccare questi download di contenuto misto.
I tipi di file che presentano il rischio maggiore per gli utenti (ad esempio gli eseguibili) saranno i primi a essere colpiti, e le versioni successive copriranno più tipi di file. Questo roll out graduale è progettato dal team del browser per mitigare in modo rapido i rischi peggiori, e al contempo offrire agli sviluppatori l'opportunità di aggiornare i siti e ridurre al minimo il numero di avvisi che gli utenti di Chrome devono visualizzare.
Per prima cosa, l’implementazione delle restrizioni sui download di contenuti misti avverrà sulle piattaforme desktop: Windows, macOS, Chrome OS e Linux.
Chrome, ha informato ancora Google, ritarderà questa timeline di implementazione su Android e iOS di una versione, avviando gli avvisi in Chrome 83. Google sottolinea che le piattaforme mobili presentano una migliore protezione nativa contro i file nocivi e questo delay darà agli sviluppatori un vantaggio nell'aggiornamento dei siti prima di provocare un impatto sugli utenti dei dispositivi mobili



Nessun commento
Automa Hi-Tech  | P.IVA 01324390242  |  Privacy policy
Copyright © 2020 - Automa Hi-Tech by Solutionweb.biz
Via Della Repubblica,
 
36066 Sandrigo (VI)

+39 345 765 2094
+39 0444 149 7492

contatti@solutionweb.biz
Twitter @AutomaHitech


myCompany  / P.iva 00000000  /  Privacy policy
Copyright © 2020 - Automa Hi-Tech by Solutionweb.biz
Siti internet
AUTOMA HI-TECH
Siamo Partner certificati Google
Iscritti alla Fedarcom: N. 11/10PS
P. I. 01324390242 - REA: VI – 273941
Newsletter
Rimani aggiornato iscriviti gratis alle nostre novità
SOLUZIONI WEB

Agenzia web specializzata nella realizzazione e gestione di siti web e social network e posizionamento sui motori di ricerca, SEO
La nostra APP ufficiale gratis
Torna ai contenuti